Cart

Nobile di Montepulciano DOC

Vino Nobile di Montepulciano DOCG

Denominazione di origine Controllata e Garantita DOCG Nobile di Montepulciano

Zona di produzione : L’area di produzione tutelata dalla DOCG è limitata al comune di Montepulciano, nella provincia di Siena, situato nella zona collinare argillosa e sabbiosa della dorsale tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia. I terreni devono essere tra i 250 e i 600 mt slm. Un territorio, quindi, dalle limitate dimensioni che rendono il Nobile un vino particolare e aristocratico.

Vitigno : Il Nobile Montepulciano è realizzato con il Prugnolo Gentile (60-80%), Trebbiano e Malvasia (10-20%) e il Mammolo (5%), altro vitigno caratteristico del luogo che contribuisce al perfezionamento del profumo. L’età media dei vigneti è di 25 anni. La fermentazione è in acciaio con affinamento in legno: due anni in grandi botti di rovere per il tipo normale mentre per il Riserva gli anni sono tre.

Storia : Le origini del Vino Nobile di Montepulciano sono antichissime e strettamente legate alla storia della città, che fu a lunga contesa sul periodo rinascimentale tra Siena e Firenze. Le antichissime cantine (da visitare assolutamente la quattrocentesca cantina del Redi a Montepulciano) ne sono una testimonianza. La prima regola di produzione e commercio del vino risale al 1350. Nel Cinquecento, invece, Sante Lacerio, bottigliere di papa Paolo III rimase colpito dalle qualità di questo vino tanto da rifornire le cantine Apostoliche. Nella seconda metà del 1700 Il Montepulciano si appropriò del titolo di “Nobile”, segno appunto dell’importanti caratteristiche organolettiche che già a quel tempo caratterizzavano questo vino. Nel 1998 è nata “L’Associazione La strada del vino” che si occupa di valorizzare e tutelare l’immagine complessiva del comune di Montepulciano, che, oltre alla vocazione vitivinicola, offre spunti interessanti a livello storico/culturale. L’annata 1999 è stata definita come una delle migliori della storia.

Proprietà organolettiche : Il Nobile di Montepulciano è un vino dal colore rosso granata a riflessi aranciati, all’olfatto risulta essere vinoso, avvolgente con sentori di susina, lampone e viola mammola. Il gusto è asciutto, leggermente tannico, elegante con sfondo amarognolo.

Abbinamenti consigliati : Il Nobile di Montepulciano va conservato con la bottiglia orizzontale. Il normale regge un invecchiamento di almeno tre anni oltre ai due già previsti in cantina dalla regolamentazione DOCG, il Riserva invece può arrivare fino agli otto o dieci anni. Si accompagna bene con arrosti di carni bianche e rosse, con l’umido, selvaggina e formaggi stagionati, meglio se piccanti come il pecorino di Pienza o il formaggio di fossa. Servire alla temperatura di 18-20°C, aprendo la bottiglia almeno due ore prima dell’utilizzo.

Leggi tutto...

Info Vini delle Regioni Italiane

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.