Cart

Fiano di Avellino DOCG

Vino Fiano di Avellino DOCG

Vino Fiano di Avellino DOCG : Storia , caratteristiche , produttori , prezzi e vendita online

Zona di produzione : Le zone di produzione del Fiano di Avellino ricalca molto da vicino quelle del Taurasi e comprende ventisei comuni della provincia di Avellino e in particolare dell'Irpinia , fra i cui i più noti ed importanti sono Atripada , Lapio , Sorbo Serpico , Montefredane e Montefusco. In particolare in questi comuni sono localizzate alcune delle aziende che hanno fatto la storia di questa DOC , come Feudi di San Gregorio ( a Sorbo Serpico ) , Mastroberardino ( ad Atripalda ) , Vadiaperti ( a Montefredane ).

Il vitigno : il vitigno principale è il Fiano , che deve essere impiegato da una percentuale minima dell'85% fino alla vinificazione in purezza. Possono concorrere per una percentuale fino al 15% altri vitigni autoctoni campani come il Greco e il Coda di Volpe. Sulla storia del vitigno Fiano è scritto poco sotto : altri nomi con cui è indicato sono iore Mendillo, Santa Sofia, Minutola, Fiana o Foiana, Latino Bianco.

un grappolo di uva del vitigno Fiano , definita uva Apiana da Plinio il Vecchio

La storia : La diffusione del Fiano non solo in Irpinia , ma in parecchie altre zone dell'Italia meridionale , è documentata sin dai tempi dell'Imperatore Federico II e di Carlo II d'Angiò ; controversa ma verosimile è l'identificazione fra il Fiano e l'uva che i latini chiamavano Apianum , perché particolarmente gradito dalle api. Venendo alla storia più recente , il Fiano risulta sin dalla prima edizione del Bollettino Ampelografico nel 1875 ; la Denominazione di Origine Controllata e il relativo disciplinare arrivano nel 1978 , mentre a testimoniare la crescente importanza del Fiano di Avellino nel panorama enologico italiano arriva nel 2003 la DOCG , Denominazione di Origine Controllata e Garantita.

Proprietà organolettiche : il Fiano di Avellino è un vino robusto e di buona finezza aromatica. Il colore è solitamente giallo paglierino , anche se più o meno intenso a seconda del metodo di vinificazione ( solitamente in acciaio , anche se alcune aziende negli ultimi anni stanno provando con la vinificazione in legno ) ; il profumo è intenso, gradevole e caratteristico , con spiccate note di nocciola ; al palato è asciutto e fresco su vena leggermente acidula ; in alcune etichette si possono percepire note di miele e pera matura. La nota che comunque torna con maggiore frequenza sia al naso che al palato è la frutta secca , in particolare le nocciole tostate. Non si tratta di un vino eccessivamente alcolico , infatti il volume minimo richiesto dal disciplinare è dell'11,50% .

Abbinamenti consigliati : Si accompagna bene a primi di pesce , ai crostacei , a piatti a base di carni bianche e a formaggi non troppo stagionati.

Alcuni dei Fiano di Avellino DOCG che puoi acquistare online nell'enoteca online di Guida-vino.com :

{vmproduct:id=1128}

Bolgheri DOC - Ornellaia 2009 - Tenuta dell'Ornellaia

ornellaia1

Vai al Prodotto

149,00 €
(iva inclusa)

Leggi tutto...

Info Vini delle Regioni Italiane

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.