Cart

Barolo DOCG

Vino Barolo DOCG

La storia del Barolo : rispetto a tanti altri vini italiani , la cui storia si perde in tempi lontani e si confonde con quella dei vitigni con cui sono prodotti , la storia del Barolo è facilmente circoscrivibile ed ha forti identificazioni con il Risorgimento e con il processo di unificazione dell'Italia. L'influenza delle origini francesi dei Savoia era tale da ripercuotersi in molteplici aspetti della vita sociale : i grandi vini che erano ammessi sulle tavole degli aristocratici erano infatti i grandi vini francesi delle regioni di Bordeaux e Bourgogne , mentre i vitigni locali fra cui anche il Nebbiolo erano sfruttati per lo più per ottenere vini dolci. Francese fu anche l'enologo , tale Luis Oudart , che prima la Marchesa Faletti di Barolo e poi il Camillo Benso Conte di Cavour interpellarono per ottenere dalle uve Nebbiolo locali un vino capace di confrontarsi con i grandi Bordeaux e Bourgogne : Oudart riusci talmente bene nell'intento che il Nebbiolo invecchiato ottenne rapidamente un enorme successo , tanto da indurre anche il Re Vittorio Emanuele II convertì al nuovo vino i vigneti della sua tenuta di caccia di Fontanafredda. Era nato il "vino dei re" , che nell'arco di un secolo sarebbe diventato anche il "re dei vini (italiani)" secondo tappe di riconoscimenti successivi : nel 1934 la nascita del Consorzio di Tutela del Barolo e del Barbaresco , nel 1966 la Denominazione di Origine Controllata DOC , nel 1980 la Denominazione di origine controllata e garantita DOCG.

Zona di produzione del Barolo DOCG : la produzione del Barolo è limitata a pochi comuni, nel disciplinare se ne contano 12 ; oltre all'omonimo comune di Barolo , abbiamo Castiglione Falletto , Cherasco , Diano d'Alba , Grinzane Cavour , La Morra , Monforte d'Alba , Novello , Roddi , Serralunga d'Alba e Verduno. In questi lembi di terra, il nebbiolo ha trovato la sua culla migliore grazie ad un microclima fatto di inverni freddi ed estati calde , con terreni collinari compresi fra i 300 e i 500 metri , terreni prevalentemente calcareo-argillosi ed esposizione prevalentemente a sud. La variazione di microclima fra sottozone e fra singoli vigneti hanno fatto si che le etichette di Barolo siano quasi sempre denominate con il nome dei Crus , come se si trattasse di singole sottodenominazioni De Facto : alcuni dei Crus storici del Barolo sono  Cannubi , Brunate , Le Coste , Bussia , Bricco Boschis , Romirasco , Ravera

I vitigni utilizzati per il Barolo : il principe unico ed indiscusso della DOCG Barolo è il vitgno nebbiolo , nelle sue varietà Lampia, Michet e Rosè . Si tratta di un'uva ricca di polifenoli destinata a dare vita a vini di grande corpo e struttura , che danno il loro meglio solo se sufficientemente invecchiati. Fu questa la grande intuizione di Luis Odart che abbiamo citato a proposito della storia del Barolo : egli intui che i Nebbiolo vinificati giovani come nella prima metà dell'ottocento non arrivavano mai alla corretta fermentazione ed i vini che ne uscivano erano dolci e instabili. Un'altra caratteristica fondamentale del Nebbiolo è quello di dare luogo a vini fortemente "territoriali" : se nei territori piemontesi e in parte lombardi da luogo ad alcuni dei vini fra i più nobili del panorama nazionale ed anche internazionale , come il Barolo DOCG , il Barbaresco DOCG ed in parte anche il Valtellina Superiore DOCG , lontano da questo suo habitat naturale non riesce a dare luogoa vini altrettanto importanti.

Le proprietà organolettiche del Barolo : Il colore è rosso granato intensissimo con evidenti riflessi aranciati. Al naso è ampio, complesso avvolgente , con sentori evidenti di rosa, marmellate, confetture, frutta cotta, ma anche eterei di noce moscata, cannella, pepe nero, liquirizia. Una variegatura di aromi e profumi quasi impossibile da elencare. Nonostante i lunghi anni di affinamento si riescono ancora a percepire noti segni di freschezza. Al palato è armonioso ed equilibrato in tutti i suoi lati : il vino Barolo una voltra bevuto è molto molto difficile dimenticare.

Quali piatti abbinare al Barolo : il Barolo si abbina perfettamente carni rosse, filetto al pepe, preparazioni con tartufi, formaggi ben stagionati e come dimenticare il brasato al Barolo!

Leggi tutto...

Le migliori annate per il Barolo DOCG

Per i grandi vini come il Barolo , il Brunello di Montalcino o l'Amarone della Valpolicella , visto anche il prezzo non indifferente che alcune di etichette di questi vini possono raggiungere , è importante conoscere quali sono state le annate climaticamente migliori.

Di seguito sono riportate le annate eccezionali per il Barolo DOCG secondo l'Enoteca Regionale del Barolo :

annata 1971
annata 1978
annata 1982
annata 1985
annata 1988
annata 1989
annata 1990
annata 1988
annata 1996
annata 1997
annata 1998
annata 2000
annata 2001
annata 2004
annata 2008

Ecco alcuni Barolo delle ultime annate presenti a catalogo su guida-vino.com :

Barolo DOCG - Bussia - Aldo Conterno

bussia

Vai al Prodotto

54,90 €
(iva inclusa)

Barolo DOCG - Bricco Viole - Vajra

barolo_bricco_viole

Vai al Prodotto

55,30 €
(iva inclusa)

Barolo DOCG - Albe - Vajra

barolo_albe

Vai al Prodotto

35,90 €
(iva inclusa)

Altre ottime annate di Barolo DOCG  sono :

vendemmia 1970
vendemmia 1974
vendemmia 1979
vendemmia 1980
vendemmia 1983
vendemmia 1995
vendemmia 2005
vendemmia 2006
vendemmia 2007
vendemmia 2009
vendemmia 2010
vendemmia 2011

Cerca i Barolo per annata nella nostra enoteca online :

Leggi tutto...

I migliori Barolo DOCG

Di seguito sono riportati i migliori Barolo DOCG del 2011 secondo le principali guide enologiche.

Migliori vini Barolo secondo la Guida ai Vini d'Italia Gambero Rosso ( Barolo Tre Bicchieri 2011 ) : 

Barolo DOCG - Bartolo Mascarello - annata 2006

Barolo DOCG - Arione - Enzo Boglietti - Annata 2006

Barolo DOCG - Bric del Fiasc - Paolo Scavino - Annata 2006

Barolo DOCG - Bricco Cogni - Michele Reverdito - Annata 2004

Barolo DOCG - Bricco Pernice - Elvio Cogno - Annata 2005

Barolo DOCG - Broglio Riserva - Schiavenza - Annata 2004

Barolo DOCG - Brunate - Mario Marengo - Annata 2006

Barolo DOCG - Brunate Le Coste - Giuseppe Rinaldi - Annata 2006

Barolo DOCG - Bussia Riserva - Pianpolvere Soprano - Annata 2001

Barolo DOCG - Cannubi - Michele Chiarlo - Annata 2006

Barolo DOCG - Cannubi Boschis - Luciano Sandrone - Annata 2006

Barolo DOCG - Casa E. di Mirafiore Riserva - Fontanafredda - Annata 2004

Barolo DOCG - Cascina Francia - Giacomo Conterno - Annata 2006

Barolo DOCG - Cerretta - Giovanni Rosso - Annata 2006

Barolo DOCG - Gavarini Vigneto Chiniera - Elio Grasso - Annata 2006

Barolo DOCG - Ginestra - Paolo Conterno - Annata 2006

Barolo DOCG - Le Rocche del Falletto - Bruno Giacosa - Annata 2004

Barolo DOCG - Liste - Giacomo Borgogno & Figli - Annata 2005

Barolo DOCG - Margheria - Azelia - Annata 2006

Barolo DOCG - Monfortino Riserva - Giacomo Conterno - Annata 2002

Barolo DOCG - Monvigliero - Fratelli Alessandria - Annata 2006

Barolo DOCG - Monvigliero Riserva - Castello di Verduno - Annata 2004

Barolo DOCG - Ornato - Pio Cesare Annata 2006

Barolo DOCG - Prapò Bricco Rocche - Bricco Asili - Annata 2006

Barolo DOCG - Rocche - Renato Ratti - Annata 2006

Barolo DOCG - Rocche - Vietti - Annata 2006

Barolo DOCG  - Rocche dei Brovia - Brovia - Annata 2006

Barolo DOCG - Rocchettevino - Gianfranco Bovio - Annata 2006

Barolo DOCG - Sarmassa - Marchesi di Barolo - Annata 2006

Barolo DOCG - Sorano Coste & Bricco - Ascheri - Annata 2006

Barolo DOCG - Terlo Ravera - Abbona - Annata 2006

Barolo DOCG - Vigna Rionda - Luigi Pira - Annata 2006

Barolo DOCG - Vigna Rionda Riserva - Vigna Rionda / Massolino - Annata 2004

Barolo DOCG - Vigneto Rocche - Renato Corino - Annata 2006

Barolo DOCG - Vignolo Riserva - F.lli Cavallotto / Tenuta Bricco Boschis - Annata 2004

I migliori Barbaresco DOCG secondo la Guida Duemilavini AIS 2011 :

Barolo Acclivi 2006 Burlotto

Barolo Bric del Fiasc 2006 Paolo Scavino

Barolo Bricat 2006 Manzone

Barolo Bricco Boschis Vigna San Giuseppe Riserva 2004 Cavallotto Tenuta Bricco Boschis

Barolo Bricco delle Viole 2006 G. D. Vajra

Barolo Bricco Rocche Bricco Rocche 2006 Ceretto

Barolo Bricco Rocche Brunate 2006 Ceretto

Barolo Brunate 2006 Vietti

Barolo Brunate 2006 Roberto Voerzio

Barolo Ca' Mia 2006 Brovia

Barolo Cannubi Boschis 2006 Sandrone

Barolo Cannubi San Lorenzo Ravera 2006 Rinaldi

Barolo Cascina Francia 2006 Conterno

Barolo Cerretta 2006 Ettore Germano

Barolo Ciabot Mentin Ginestra 2006 Domenico Clerico

Barolo Cicala 2006 Poderi Aldo Conterno

Barolo Conca 2006 Renato Ratti

Barolo Enrico VI 2006 Cordero di Montezemolo

Barolo Gattera 2006 Gianfranco Bovio

Barolo Ginestra Riserva 2004 Paolo Conterno

Barolo La Serra 2006 Giovanni Rosso

Barolo La Villa 2006 Seghesio

Barolo Le Coste 2006 Giacomo Grimaldi

Barolo Le Coste Mosconi 2006 Parusso

Barolo Le Rocche del Falletto Riserva 2004 Bruno Giacosa

Barolo Le Vigne 2006 Sandrone

Barolo Margheria 2006 Massolino

Barolo Monfortino Riserva 2002 Conterno

Barolo Monprivato Cà d'Morissio Riserva 2003 Giuseppe Mascarello

Barolo Monvigliero Riserva 2004 Castello di Verduno

Barolo Pajana 2006 Domenico Clerico

Barolo Prapò Riserva 2004 Schiavenza

Barolo Riserva 2004 Enzo Boglietti

Barolo Rocche 2006 Vietti Barolo Rocche dell'Annunziata 2006 Mauro Veglio

Barolo Rocche dell'Annunziata Riserva 2004 Paolo Scavino

Barolo Rocche dell'Annunziata Torriglione 2006 Roberto Voerzio

Barolo Romirasco 2006 Poderi Aldo Conterno

Barolo Rüncot Riserva 2004 Elio Grasso

Barolo San Giovanni 2006 Gianfranco Alessandria

Barolo San Rocco 2006 Azelia

Barolo Sorì Ginestra 2006 Conterno Fantino

Barolo Vigna Cappella di S. Stefano 2006 Podere Rocche dei Manzoni

Barolo Vigna Rionda Riserva 2004 Massolino

Barolo Vignolo Riserva 2004 Cavallotto Tenuta Bricco Boschis

Barolo Voghera Brea Riserva 2004 Azelia

Leggi tutto...

Info Vini delle Regioni Italiane

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.