Cart

Acquistare il calice o bicchiere da vino giusto

Scegliere e acquistare il bicchiere giusto per il vino giusto : bicchiere , calice o flute?

Il bicchiere è lo strumento essenziale al fine di poter effettuare una corretta degustazione, non potremmo valutare niente di esatto in un vino, se la degustazione avvenisse con un bicchiere di plastica.

Ecco quindi che risulta di fondamentale importanza l’utilizzo di materiali giusti : attualmente le caratteristiche e proprietà migliori sono riscontrabili nei calici in cristallo ,  i bicchieri in cristallo sono i migliori perché questo materiale riesce a conferire al vino una maggiore luminosità, esaltandone al massimo i riflessi e le tonalità.

Per bere vino è consigliabile l’uso di un bicchiere a forma di calice : un bicchiere da vino viene detto calice quando è sorretto da un gambo ed è incolore, sottile, senza sfaccettature. In particolare i calici a gambo lungo sono i bicchieri per i vini bianchi ( il gambo del bicchiere evita il diffondersi del calore della mano sul vino).

I bicchieri per i vini rossi di annata, che richiedono temperature di servizio più alte, possono essere anche calici a gambo corto : in questo caso il tepore trasmesso dalla mano potrebbe influenzare positivamente il contenuto all’interno del calice. La forma del bicchiere dovrà essere ad uovo ( o a baloon ) , in modo tale da non avere dispersione di profumi e che anche piccole quantità di vino riescano perfettamente a bagnare tutta la superficie quando il calice viene ruotato. Alcuni esempi di vini per bicchieri rossi sono i cosiddetti calice Borgogna e calice Bordeaux : {vmproduct:id=476} {vmproduct:id=477}

Diverso è il discorso degli spumanti , da dividere tra spumanti secchi, spumanti aromatici e spumanti dolci. In linea generale gli spumanti secchi vanno bevuti nel classico bicchiere a flute. Una flute è un bicchiere da spumante dalla forma allungata e stretta : la flute da spumante consentirà al vino sia di toccare per primo la punta della lingua , che è la parte in cui le sensazioni di dolcezza vengono avvertite , sia di far risaltare al massimo il perlage che risalirà verso l’alto.

Per lo spumante dolce o lo spumante aromatico (ricordiamo che per aromatici intendiamo tutti quei vini che richiamano il profumo dell’uva da cui derivano) la forma di bicchiere da utilizzare sarà un calice a coppa.

Continuando andando ad analizzare caso per caso, i calici per vini freschi e giovani sono bicchieri a tulipano. La forma del calice svasata al centro ed allargata all’estremità consente al vino di saltare e scivolare sulla parte laterale della lingua , che è la più stimolata dalla sensazione fresco/acida. {vmproduct:id=480}

Riassumendo : più i vini saranno importanti per struttura, aromi e sensazioni organolettiche, più il bicchiere dovrà essere ugualmente importante. Ci troveremo quindi di fronte a calici dalle ampie pance che consentono una maggiore ossigenazione del vino, raccolta di profumi ed esaltazione di bouquet.

Lo stesso vino , messo su due bicchieri differenti per volume ed ampiezza della pancia, non riuscirebbe ad evidenziare le stesse caratteristiche organolettiche , che saranno più nascoste e meno evidenti nel caso di forme più esili.

Leggi tutto...

Info Vini delle Regioni Italiane

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.