Vino Bolgheri DOC: Sassicaia, Ornellaia, Guado al Tasso

Storia: La storia della denominazione Bolgheri DOC è certamente molto particolare e diversa da molte altre denominazioni italiane, perché fortemente legata ad una particolare etichetta che per molti anni è stata prodotta come un vino IGT: il Sassicaia della Tenuta San Guido dei Marchesi Incisi della Rocchetta.

Prima della vittoria di questa scommessa da parte del marchese Mario Incisa della Rocchetta (così riuscita da arrivare a primeggiare sui mercati internazionali confrontandosi con vini dalla storia centenaria come i francesi del Bordeaux e della Borgogna), la Maremma e la zona di Bolgheri non era particolarmente rinomata per la produzione vincola. Del resto la stessa storia del Sassicaia, dal 1968 primo anno in cui le barbatelle di Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc che Mario Incisi della Rocchetta ottenne dall'amico Elie de Rotschild (proprietario del celeberrimo Chateau Lafite) produssero le prime bottiglie di Sassicaia IGT, è piuttosto travagliata e solo dagli anni '80 dopo molte sperimentazioni salì alla ribalta dell'enologia nazionale ed internazionale. Non a caso di quegli anni è anche il primo disciplinare della DOC Bolgheri: il decreto è dell'Agosto 1983, in gazzetta ufficiale ad inizio 1984. Sempre negli anni '80, sulla scia del successo del Sassicaia e della nascita della DOC nacquero altre importanti etichette ricadenti nella DOC Bolgheri, come il Bolgheri DOC Ornellaia della Tenuta dell'Ornellaia (della stessa azienda, sempre nella Bolgheri DOC ricade anche l'etichetta Le Serre Nuove, il Guado al Tasso di Antinori e il Grattamacco di Colle Massari.

Zona di produzione: L’area di produzione del Bolgheri DOC è interamente contenuta nel comune di Castagneto Carducci in provincia di Livorno, di cui Bolgheri è appunto una frazione. I paesaggi sono quelli tipici dell'alta maremma e la zona di produzione è una fascia longitudinale limitata ad ovest dal Mar Tirreno e ad est da una fascia collinare che incide notevolmente sul microclima e quindi sulle caratteristiche dei vini ivi prodotti. I luoghi sono particolarmente famosi perché cantati anche dai versi di Carducci, che visse a Bolgheri per un decennio: celebre il riferimento ai cipressi che costeggiano il viale che porta da San Guido a Bolgheri appunto (I cipressi che a Bolgheri alti e schietti van da San Guido in duplice filar quasi in corsa giganti giovinetti mi balzarono incontro e mi guardar). A testimoniare ulteriormente il legame fra il Sassicaia e la nascita della DOC Bolgheri è la definizione nel disciplinare della sottodenominazione geografica Bolgheri DOC Sassicaia, che di fatto ripercorre i confini della Tenuta San Guido.

Vitigno: Nel Bolgheri Rosso continuano a prevalere quei vitigni di origine francese che il Marchese Mario Incisi della Rocchetta importo da Chateau Lafite, ovvero il Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Merlot, recentemente integrati con l'autoctono Sangiovese. In secondo piano, ma comunque citato nel disciplinare e ultimamente oggetto di interessanti produzioni come il Grattamacco Bianco, è il Bolgheri bianco, che prevede l'utilizzo dei vitigni Trebbiano Toscano, Vermentino e Sauvignon. Questi vitigni possono anche essere vinificati in purezza, dando luogo così a sottodenominazioni quali Bolgheri vermentino e Bolgheri Sauvignon.

Proprietà organolettiche: Il Bolgheri Sassicaia si presenta di colore rosso granata intenso e brillante, molto intensi anche il profumo e il sapore, il primo con sentori di marasca, spezie e vaniglie, il secondo asciutto, armonico, lunghissimo fino al retrogusto che richiama le note anticipate all'olfatto.

Abbinamenti consigliati: Il Bolgheri Rossi e soprattutto il Sassicaia si abbinano con piatti a base di carne quali stracotti, arrosti, brasati di carni rosse, preparati a base di selvaggina, in particolare selvaggina da pelo.

Alcune delle bottiglie di Bolgheri DOC e di Sassicaia che puoi acquistare nell'enoteca online di Guida-vino.com:

Sassicaia 2010 - Tenuta San Guido - Bolgheri DOC

sassicaiabottle3l Sassicaia 2010 si presenta rosso rubino. L’eleganza è la caratteristica principale di questo vino, che unito ad una buona dose di acidità, ne determina una straordinaria lunghezza al palato. Profumi intensi, dolcezza ed equilibrio dei tannini completano in maniera perfetta quest’annata.

Vai al Prodotto


(iva inclusa)

Sassicaia 2011 - Bolgheri DOC - Tenuta San Guido

sassicaiabottle1Il Sassicaia 2011 può essere annoverata tra le migliori annate della decade 2000. Le condizioni climatiche hanno favorito un ottimo sviluppo vegetativo dei vigneti.

Vai al Prodotto


(iva inclusa)

Sassicaia 2012 - Tenuta San Guido

sassicaiabottleParticolare il clima del 2012 per il terroir Sassicaia . Autunno e Inverno rigidi e prolungati, luglio e Agosto molto caldi, ma grazie alla particolare giacitura dei terreni ove insistono i vigneti dell’azienda, la maturazione si è svolta in modo ottimale.

Vai al Prodotto


(iva inclusa)

Nessuna immagine impostata

Vai al Prodotto


(iva inclusa)

Bolgheri DOC - Ornellaia 2011 - Tenuta dell'Ornellaia

ornellaia6L'Ornellaia 2011 esprime le caratteristiche dell'etichetta al più alto livello. Il colore si presenta intenso e giovane, all’olfatto si nota un frutto intenso, pienamente maturo ma allo stesso tempo fresco e vibrante, sottolineato da delicate note balsamiche e tostate. In bocca colpisce la grande concentrazione con una struttura tannica imponente, ma particolarmente vellutata e levigata permettendo al vino di espandersi in tutta la bocca senza lasciare nessuna pesantezza. Il finale si prolunga con note balsamiche e speziate ed una benvenuta nota di freschezza.

Vai al Prodotto


(iva inclusa)

Nessuna immagine impostata

Vai al Prodotto


(iva inclusa)

 

WIKI

Info Vini delle Regioni Italiane

Cantine e Produttori

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.