Cart

Il Miglior Vino Bianco Italiano del 2012 è il Verdicchio Vecchie Vigne Umani Ronchi

Il Verdicchio dei Castelli di Jesi non smette di stupire e si conferma sempre più come una delle più grandi DOC di vini bianchi italiani e non solo: neanche qualche mese fa vi avevamo parlato del premio vinto dal Verdicchio Riserva Vigna Novali Moncaro come miglior vino bianco del mondo al Concorso Mondiale di Bruxelles 2011, sulla scia di un altro Verdicchio che aveva conquistato il White Wine Trophy nel 1999, ovvero il Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Riserva Balciana.

Ad Ottobre, tempo di guide, ecco un altro grande exploit: il Verdicchio dei Castelli di Jesi Superiore Vecchie Vigne 2009 di Umani Ronchi viene nominato dalla Guida ai Vini d'Italia 2012 del Gambero Rosso come vino bianco dell'anno, ovvero il miglior vino bianco italiano del 2012.

La storia del Vecchie Vigne merita di essere raccontata, perché non è difficile ravvisare un parallelo con la storia della DOC Verdicchio di Jesi: il nome completo sarebbe Verdicchio dei Castelli di Jesi Superiore "Casal di Serra Vecchie Vigne" perché fino al 2001 la parte alta del vigneto contrada Le Busche di Montecarotto, costituita appunto dalle vecchie vigne risalenti agli anni '70, contribuiva con il suo uvaggio all'etichetta Casal di Serra insieme alla parte più bassa del vigneto stesso, costituita invece da vigne reimpiantate ad inizio anni '90.

Come non ravvisare quindi nella lungimiranza dell'azienda Umani Ronchi nel decidere di risparmiare dal reimpianto la parte alta del vigneto, inevitabilmente condannata ad una produzione quantitativamente inferiore, quel dualismo fra quantità e qualità che ha contraddistinto negli anni '70 / '80 e in parte degli anni 90 la storia del Verdicchio di Jesi, per troppi anni ricordato come "quel vino con la bottiglia ad anfora" negli scaffali della grande distribuzione?

Dualismo che solo dalla metà degli anni '90 è stato risolto in favore della qualità senza compromessi, seguito a breve distanza dai riconoscimenti nazionali e internazionali di cui abbiamo parlato: l'inaspettato exploit del Balciana, la recente conferma del Novali, ribadita a distanza di qualche mese dal Vecchie Vigne. Terminiamo il parallelismo con una nota di colore : premi e riconoscimenti internazionali non sono l'unico tratto comune dei tre vini citati da questo articolo. Proprio a pochi passi dalla contrada Le Busche si trovano le cantine dell'azienda Sartarelli e della Moncaro Terre Cortesi. Un fazzoletto di terra sulla sponda sinistra dell'Esino destinata a fare la storia dell'enologia italiana.

Verdicchio Vecchie Vigne - Umani Ronchi 2013

vecchie_vignePremiato per la terza volta consecutiva con i tre bicchieri del gambero rosso, il verdicchio superiore vecchie vigne 2010 conferma la qualità e finezza che lo hanno reso celebre con l'annata 2009.

Vai al Prodotto

16,99 €
(iva inclusa)

Verdicchio Jesi Casal di Serra - Umani Ronchi

casaldiserraIl Casal di Serra è un vino che sa esprimere tutto il valore e la tipicità di un grande vitigno autoctono: il Verdicchio. Nasce nei primi anni ‘80 dalla selezione delle migliori uve prodotte nel vigneto di Montecarotto, e successivamente si arricchisce con le uve provenienti da altri tre appezzamenti collocati nelle aree più vocate alla coltivazione del Verdicchio dei Castelli di Jesi. Il contatto con i propri lieviti, durante la fermentazione e nella fase di affinamento, gli conferisce ricchezza e personalità, senza alterarne l'equilibrio e l'eleganza. Ottimo rapporto qualità prezzo, con annate di vera eccellenza.

Vai al Prodotto

9,00 €
(iva inclusa)

Verdicchio Jesi Classico Villa Bianchi - Umani Ronchi

villa_bianchiA Villa Bianchi in frazione Moie di Maiolati c'era l'antica sede di vinificazione del Verdicchio della Umani Ronchi. Il rapporto qualità/prezzo di questo vino è rinomato sia a livello nazionale che internazionale.

Vai al Prodotto

7,30 €
(iva inclusa)

Verdicchio Castelli Jesi Riserva - Plenio - Umani Ronchi

plenioPlenio è il Verdicchio Riserva Umani Ronchi, una tipologia prevista dal disciplinare di produzione che impone un periodo di invecchiamento minimo di 18 mesi, di cui almeno 6 passati in bottiglia. Il nome, dal latino Plenum, vuole suggerirne le caratteristiche di pienezza, complessità, e struttura. E’ un vino che si lascia apprezzare per la lunga persistenza e per la ricchezza di profumi e aromi, che abbinati alla sua grande eleganza, lo rendono unico. Le prime annate vennero prodotte da un appezzamento del vigneto Villa Bianchi, oggi il Plenio è espressione di una vigna che si trova ad una maggiore altitudine, nei pressi del borgo di Cupramontana, in una delle aree storicamente più vocate alla produzione di Verdicchio.

Vai al Prodotto

16,70 €
(iva inclusa)

WIKI

Info Vini delle Regioni Italiane

Cantine e Produttori

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.