Menu

Cerca
Regione
Denominazione
Annata
Formato
Vitigni
Riconoscimenti
Produttore

STIAMO PROGETTANDO IL NUOVO PORTALE. CONTATTACI PER INFO E PREZZI

Come gustare il caviale

Caviale Caviale

Il caviale è un alimento storico alquanto raffinato, che per essere guastato al meglio esige il rispetto di precise regole. Se vi ritrovate a dover mangiare caviale per la prima volta, questo articolo vi sarà sicuramente d'aiuto.

Caviale, un alimento pregiato e sopraffino

In passato il caviale era una pietanza estremamente costosa, che solo le classi sociali più alte potevano permettersi di gustare. Oggi fortunatamente possiamo dire che le cose sono cambiate; i costi sono diminuiti, ed è molto più facile procurarsi del caviale da servire anche solo per una festa particolare. L'accessibilità del caviale ad un pubblico più ampio è dovuta anche ai vari produttori del Paese, ognuno con prezzi e prodotti diversi.

Leader nel settore del caviale è senza dubbio caviarhouse, che mette a vostra disposizione diverse tipologie di caviale a prezzi davvero accessibili a tutti. Oggi andremo a vedere insieme come approcciarci per la prima volta a questo alimento, di modo tale da poterne apprezzare ogni parte e conoscere bene quello che stiamo per mangiare; non perdiamo altro tempo ed iniziamo subito!

Cos'è il caviale?

Potrebbe sembrare una stupidaggine, ma non tutti sanno cos'è realmente il caviale, a maggior ragione coloro che non lo hanno mai assaggiato. Partiamo con il dirvi che il caviale è una pietanza ottenuta dal trattamento delle uova delle diverse specie di storione. Ne esistono anche varianti più economiche, che prevedono l'impiego di uova di salmone, tuttavia il gusto cambia completamente. Essendo una pietanza molto pregiata, la nostra legislazione impone a tutti i venditori precise etichette su ogni tipo di caviale; qualora nella preparazione fossero utilizzate uova di trota, o di ogni altro tipo di pesce diverso dallo storione, vedreste la dicitura "succedaneo del caviale". E' proprio questa piccola scritta che una volta arrivati in cassa fa la differenza; il succedaneo è molto più economico e meno pregiato, a differenza del fratello maggiore che può raggiungere costi esorbitanti. Nell'acquisto del vostro caviale, vi consigliamo di rivolgervi soltanto a venditori esperti e qualificati, che vi sappiano guidare verso un primo assaggio indimenticabile.

Come gustare il caviale

Entriamo adesso nel cuore dell'argomento è andiamo a vedere come gustare il caviale!

Innanzitutto deve essere conservato in frigorifero, mangiarlo a temperatura ambiente significa perdersi tutto il suo sapore. Lo stesso discorso vale anche per le posate in acciaio inossidabile, che ne rovinerebbero inevitabilmente il gusto. Se possibile vi consigliamo l'uso di forchette in vetro o ceramica, altrimenti anche le usa e getta in plastica possono andar bene. Il caviale non è un pezzo di carne da mangiare tutto d'un fiato, bensì un alimento pregiato da servire a piccoli bocconcini, grandi quanto un cucchiaino da caffè. Non mangiate il caviale da solo, accompagnatelo con pane non salato e biscotti naturali; non solo ne accrescerete il sapore, ma risulterà anche molto più saziante. Se siete amanti della gastronomia e desiderate provare nuove sensazioni, potete anche condire il caviale, stando ben attenti a non esagerare. Un po' di panna acida, qualche goccia di limone, o qualche foglia di prezzemolo, saranno più che sufficienti. Vi sarete sicuramente accorti che questa pietanza viene venduta solamente in piccole confezioni, e c'è un motivo ben preciso alla base di tale scelta! Ogni recipiente dovrebbe essere consumato in una sola volta, senza far avanzare neanche piccole quantità. Uno dei punti deboli del caviale, è proprio la sua scarsa capacità di conservazione; non solo perderà tutto il sapore, ma dopo pochissimi giorni andrà a male, e sarete costretti a buttarlo via. E' anche per questa ragione che gli esperti consigliano di consumarlo come aperitivo o accompagnamento ad un buon bicchiere di vino in compagnia, occasioni in cui non c'è il rischio di creare scarti.

WIKI

Info Vini delle Regioni Italiane

Cantine e Produttori

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.