Reimposta tutto
Cart
zoom

Marche bianco IGT - FonteAscosa - Brunori

Denominazione
Marche IGT
Vitigni
Verdicchio
Vitigni impiegati per la produzione di questo vino
Malvasia
Vitigni impiegati per la produzione di questo vino
Trebbiano
Vitigni impiegati per la produzione di questo vino
Annata
2017
Formato
75
Tipologia
Bianchi
Regione
Marche
Informazioni sul produttore
La Cantina Brunori nasce nel 1956 per iniziativa di Mario Brunori e del figlio Giorgio ed è oggi alla terza generazione di viticoltori. I vigneti di proprietà sorgono in un'area la cui ventilazione e posizione, abbastanza riparata dai venti, ha permesso nel 1976 di dare vita al primo Cru di Verdicchio dei Castelli di Jesi, il San Nicolò , uno dei primi a discostarsi dallo stereotipo dell'anfora in cui il Verdicchio era costretto . Oggi produce anche Lacrima di Morro d'Alba DOC ( Alborada e Il Roccolo ) , Rosso Conero Barco , le Gemme Verdicchio classico e il Rosso Piceno Torquis.
Vino Biologico ottenuto da uve verdicchio, malvasia e trebbiano: il suo carattere unico deriva dalla leggera aromaticità della malvasia che stempera l'amarognolo e l'acidulo propri del Verdicchio.

VINIFICAZIONE: Fermentazione in bianco con lieviti indigeni a temperatura controllata in contenitori di cemento; sosta di 3 mesi sui lieviti; decantazione naturale e successivo affinamento per 8/9 mesi in vasche di cemento vetrificato in ambiente termo condizionato. Il rispetto dei tempi di evoluzione/maturazione del vino che variano da vendemmia a vendemmia evita il ricorso alle filtrazioni. COLORE: Giallo paglierino 

PROFUMO: Delicatamente aromatico, sentori di mandorla e frutta secca. 

SAPORE: Secco, abbastanza persistente, di facile approccio con un finale amarognolo tipico del verdicchio.

WIKI

Info Vini delle Regioni Italiane

Cantine e Produttori

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.