Reimposta tutto
zoom

Barolo DOCG - Bricco Viole - Vajra

Produttore Vajra
Prezzo di vendita64,80 €
(iva inclusa)
Denominazione
Barolo DOCG
Vitigni
Nebbiolo
Vitigni impiegati per la produzione di questo vino
Annata
2014
Formato
75
Tipologia
Rossi
Regione
Piemonte
Informazioni sul produttore
L'azienda agricola della famiglia Vajra si trova nel comune di Barolo (Cuneo) ed è uno dei marchi più riconosciuti delle Langhe. Nei suoi cinquanta ettari di proprietà coltiva le uve tradizionali del territorio, con cui produce tutte le eccellenze enoiche tipiche delle Langhe: dal marchio di fabbrica Barolo DOCG - presente con diverse etichette tra le quali spicca il cru d'eccellenza della cantina
Bricco Viole è il Cru d'eccellenza di Aldo e Milena Vajra, di colore colore granato con riflessi mattone, profumi di fiori e di frutti. Sapore asciutto, pieno e vellutato.

La trama della seta è l’elemento che più caratterizza il Barolo Bricco Delle Viole. Nasce dall’omonimo vigneto, posto nella parte più alta del Comune di Barolo. Una posizione unica che permette di vedere, quasi accarezzare, la catena delle Alpi: un Barolo di Barolo dove le note caratteristiche del Nebbiolo vengono declinate nella loro versione più delicata ed elegante.

Vigneti: Una collina emersa circa 11 milioni di anni fa, durante l’era geologica del Tortoniano. Terreno argillo-calcareo con alte concentrazioni di magnesio e manganese, 400/480 metri di altitudine, un microclima mai troppo caldo d’estate e mai troppo freddo d’inverno. Solo i vigneti più vecchi vengono vinificati per questa selezione, mentre i più giovani scalpitano impazienti in attesa di raggiungere anch’essi la maggiore età. Vajra ha da sempre creduto nell’agricoltura sostenibile e nell’inerbimento naturale dei vigneti. Non si ricorre all’irrigazione e i diradamenti sono decisi in base all’annata. 

Questi vigneti sono gli ultimi ad essere raccolti. Un’attesa che fa palpitare il cuore perché il tempo, in autunno, può rapidamente cambiare. Una attesa che però viene ripagata da una elevata complessità aromatica e un’estrema finezza. In certe annate bisogna fare raccolte scalari per rispettare il lavoro di queste vecchi ceppi. 30, talvolta 40, sono i giorni di fermentazione necessari per fare passare dalle bucce, dai vinaccioli ed in talune annate, anche dai raspi il patrimonio di tannini. E poi un lungo periodo di affinamento (circa 42-48 mesi) in grandi botti (25-50Hl) di rovere di Slavonia, prima della messa in bottiglia.

Note di degustazione: Color rubino brillante. Note di ciliegie, di noccioli di ciliegie sotto spirito, bacche scure, violetta e rosa appassita che si rincorrono tra nuances agrumate, talvolta mentolate. Al palato tannini nobili e setosi. Molto bilanciato e con un finale lunghissimo di spezie fresche, delicate. 

(Fonte: www.gdvajra.it)

WIKI

Info Vini delle Regioni Italiane

Cantine e Produttori

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.