L'Azienda PODERE SANTA LUCIA vi aspetta al Vinitaly (Pad.7-Stand E11)

  • Pubblicato in News

Dopo il gran successo riscontrato dai #vinimarchigiani al ProWein di Dusseldorf, le aziende vitivinicole della Regione Marche si preparano a fareil BIS: 20 Denominazioni tra #DOC e #DOCG, vini bianchi rossie rosati, fermi e frizzanti, saranno gli attori della 52° edizione del #Vinitaly, in scena il prossimo 15-18 Aprile a Verona.Il comparto vinicolo marchigiano è in continua crescita, un settore vivace e dinamico, che si sta affermando sempre più sui mercati nazionali ed internazionali (USA, Canada, Cina, Giappone e Russia), grazie alla capacità delle varie aziende produttrici di coniugare le caratteristiche organolettiche con quelle del terroir, esaltandone qualità e autenticità dei prodotti.

Come l’anno scorso alla Fiera di Verona sarà presente il meglio della produzione marchigiana, con una qualificata rappresentanza di 143 produttori, dal pesarese all’anconetano, dall’ascolano al maceratese, tutti riuniti all’interno del Padiglione n°7. All’interno dell’area destinata alla Regione Marche potranno essere degustate migliaia di etichette diverse nei gusti, colori, cultivar e per le diverse tradizioni vitivinicole: ciò sarà possibile anche grazie alla collaborazione sinergica nata tra l’IMT (Istituto Marchigiano Tutela Vini ) ed il Consorzio Vini Piceni.

All’interno del Padiglione 7, nello Stand E11,potranno essere degustati i prodotti del Podere Santa Lucia. L’obbiettivo dell’azienda, nata nel 2005 sulle colline del Comune di Monte San Vito (AN) e di proprietà della famiglia Balducci,è sin dal principio quellodi riscoprire l'antica arte della vinificazione tradizionale, recuperare #vitigniautoctoni, salvaguardare l’ambiente e rispettare l’equilibrio naturale del vigneto tramite l’impiego di metodi di #produzionebiologica sia in campo che in cantina.
Dalla struttura moderna e a ridotto impatto ambientale, la cantina è posta al centro dei vigneti, vocati principalmente alla produzione della #LacrimadiMorrodalba.
La famiglia Balduccipropone più di 10 etichette diverse di #vini: “Le Cantarelle”, Lacrima di Morro d’Alba DOC Superiore, è uno dei vini di punta dell’Azienda, elegante, dai sentori di frutti di bosco e petali di rosa, dai tannini morbidi e setosi in bocca;“Gianni Balducci#VerdicchiodeiCastellidiJesi DOC Classico Superiore; “Vigna Taragli” Verdicchio dei Castelli di Jesi DOCG Riserva: vino di grande complessità e dall'importante struttura, ricco e persistente al palato, affinato prima in legno e successivamente in bottiglia. Infine gli ultimi arrivati: gli #SpumantiBrut nelle versioni Metodo Charmat e Metodo Classico, proposti anche nella tipologia Rosè (uve di Lacrimadi Morro d’Alba).

Le eccellenze dell’Azienda #PodereSantaLucia, con le sue etichette, colori, profumi e sentori vi aspettano al Vinitaly il prossimo weekend.

Lacrima Morro d'Alba - Vigna Le Cantarelle - Podere Santa Lucia

LE CANTARELLEVigna Le Cantarelle è la Lacrima selezione del Podere Santa Lucia. Ottenuto da un unico vigneto di 1ha ed appena 5 anni di impianto, invecchia in legno per almeno 12 mesi. Rosso rubino, il profumo è elegante e tipico del vitigno come il sapore.

Vai al Prodotto

16,80 €
(iva inclusa)

Verdicchio Riserva - Vigna Taragli - Podere Santa Lucia

VIGNA TARAGLIAffinato in piccole botti di legno per 12 mesi e successivamente in bottiglia per altri 6 mesi, Vigna Taragli è un eccellente Verdicchio Riserva, di grande complessità e dall'importante struttura, ricco e persistente al palato.

Vai al Prodotto

16,50 €
(iva inclusa)

Spumante Brut Rosé Metodo Charmat - Podere Santa Lucia

BRUT ROSESpumante brut prodotto con sole uve di Lacrima Nera utilizzando il metodo Charmat. Fresco e piacevole.

Vai al Prodotto

12,50 €
(iva inclusa)

 

Leggi tutto...

L'azienda Tenuta dell'Ugolino al Vinitaly: prodotti in degustazione presso il Padiglione 7, Stand C6/9, Desk 46

  • Pubblicato in News

Dopo il gran successo riscontrato dai #vinimarchigiani al ProWein di Dusseldorf, le aziende vitivinicole della Regione Marche si preparano a fare il BIS: 20 Denominazioni tra DOC e DOCG, vini bianchi rossi e rosati, fermi e frizzanti, saranno gli attori  della 52° edizione del #Vinitaly, in scena il prossimo 15-18 Aprile a Verona.

Il comparto vinicolo marchigiano è in continua crescita, un settore vivace e dinamico, che si sta affermando sempre più sui mercati nazionali ed internazionali (USA, Canada, Cina, Giappone e Russia), grazie alla capacità delle varie aziende produttrici di coniugare le caratteristiche organolettiche con quelle del terroir, esaltandone qualità e autenticità dei prodotti.

Come l’anno scorso alla Fiera di Verona sarà presente il meglio della produzione marchigiana, con una qualificata rappresentanza di 143 produttori, dal pesarese all’anconetano, dall’ascolano al maceratese, tutti riuniti all’interno del Padiglione n°7.

All’interno dell’area destinata alla Regione Marche potranno essere degustate migliaia di etichette diverse nei gusti, colori, cultivar e per le diverse tradizioni vitivinicole: ciò è possibile anche grazie alla collaborazione sinergica nata tra l’IMT (Istituto Marchigiano Tutela Vini ) ed il Consorzio Vini Piceni.

I profumi di pesca gialla, mela e mandorla amara tipici del #Verdicchio dei Castelli di Jesi, la mineralità del #Verdicchio di Matelica incontrano i sapori unici di #Pecorino e #Passerina di Offida, i colori rosso-violacei della #Lacrima di Morro d’alba quelli del #Rosso Conero e #Rosso Piceno.

All’interno del Padiglione 7 - Stand C6/C9 - Desk 46 potranno essere degustati i prodotti dell’Azienda vitivinicola Tenuta dell’Ugolino, piccola azienda agricola vocata alla produzione del vino da ormai 20 anni. Con i suoi 8 ettari di terreno impiantati a vigneto nelle colline di Castelplanio (AN), al centro della zona di produzione del #Verdicchio dei Castelli di Jesi, l’azienda punta alla produzione di vini di qualità attraverso metodi di coltivazione e di vinificazione rispettosi del territorio e dell’ambiente. Dopo anni di lavoro all’estero nell’industria petrolifera Costantino Petrini, fondatore della Tenuta, decise di tornare alle origini e di trascorrere gli anni prossimi alla pensione in tutta tranquillità, acquistando  un podere in Vallesina per farne il “rifugio verde” di famiglia. Nel giro di pochi anni, grazie all’aiuto del figlio Andrea, la componente vitivinicola diventò l’attività principale della Tenuta.

Passione, dedizione al lavoro, amore per il proprio territorio, per le origini, per le tradizioni di famiglia e soprattutto per il rispetto dell’ambiente oggi permettono alla famiglia Petrini di realizzare prodotti eccellenti, con profumi e sentori autentici e rappresentativi del territorio di produzione.

Il #Verdicchio è il protagonista assoluto della Tenuta: viene infatti prodotto nelle varianti DOC Classico “Le Piaole”, DOC Classico Superiore “Vigneto del Balluccio”, Spumante Brut “Maltempo” e  Passito “DolceCate”.

La Tenuta dell’Ugolino vi aspetta al #Vinitaly per farvi conoscere e degustare le loro eccellenze.

Verdicchio Castelli di Jesi - Le Piaole - Tenuta dell'Ugolino - Tappo Stelvin

lepiaoleIl Verdicchio di Jesi Tenuta dell'Ugolino si presenta giallo paglierino scarico con riflessi verdognoli. Sapore intenso, sapido, fresco, buon equilibrio con nota leggermente amarognola nel finale. Profumo intenso di fiori bianchi e salvia.

Vai al Prodotto

7,60 €
(iva inclusa)

Verdicchio Jesi Superiore - Vigneto del Balluccio - Tenuta dell'

vignetodelballuccioIl Verdicchio dei Castelli di Jesi Superiore Vigneto del Balluccio della Tenuta dell'Ugolino è un verdicchio di ottima struttura, corpo e persistenza. Premiato ripetutamente con la chiocciola Slow Wine di Slow Food.

Vai al Prodotto

12,00 €
(iva inclusa)

Spumante brut - Maltempo - Tenuta dell’Ugolino

brutmaltempoSpumante Brut, 100% Verdicchio, dal color giallo paglierino, con riflessi verdognoli brillante. Al naso sprigiona note di ananas, profumi di fiori bianchi e di salvia. Vino fresco e sapido da aperitivo.

Vai al Prodotto

9,80 €
(iva inclusa)

Leggi tutto...

L’azienda Finocchi Viticoltori vi aspetta al Vinitaly: PADIGLIONE 7, Stand C6 - C9

  • Pubblicato in News

Dopo il gran successo riscontrato dai #vinimarchigiani al ProWein di Dusseldorf, le aziende vitivinicole della Regione Marche si preparano a fare il bis: 20 denominazioni tra DOC e DOCG, vini bianchi rossi e rosati, fermi e frizzanti, saranno gli attori della 52° edizione del #Vinitaly, in scena il prossimo weekend a Verona.

Il comparto vinicolo marchigiano è in continua crescita, un settore vivace e dinamico, che si sta affermando sempre più sui mercati nazionali ed internazionali (USA, Canada, Cina, Giappone e Russia), grazie alla capacità delle varie aziende produttrici di coniugare le caratteristiche organolettiche con quelle del terroir, esaltandone qualità e autenticità dei prodotti.

Come l’anno scorso alla Fiera di Verona sarà presente il meglio della produzione marchigiana, con una qualificata rappresentanza di 143 produttori, dal pesarese all’anconetano, dall’ascolano al maceratese, tutti riuniti all’interno del Padiglione n°7.

All’interno dell’area destinata alla Regione Marche potranno essere degustate migliaia di etichette diverse nei gusti, colori, cultivar e per le diverse tradizioni vitivinicole: ciò è possibile anche grazie alla collaborazione sinergica nata tra l’IMT (Istituto Marchigiano Tutela Vini ) ed il Consorzio Vini Piceni.

I profumi di pesca gialla, mela e mandorla amara tipici del #Verdicchio dei Castelli di Jesi, la mineralità del #Verdicchio di Matelica incontrano i sapori unici di #Pecorino e #Passerina di Offida, i colori rosso-violacei della #Lacrima di Morro d’alba quelli del #Rosso Conero e #Rosso Piceno.

All’interno del Padiglione 7 Stand C6 - C9 potranno essere degustati i prodotti dell’Azienda vitivinicola Finocchi Viticoltori. La famiglia Finocchi si occupa di vino da quattro generazioni, sin dai primi anni del Novecento, quando Marino Finocchi intraprese la coltivazione della vite e la vinificazione delle proprie uve. Riservano da sempre particolare attenzione alla salvaguardia della biodiversità, al recupero dei vecchi cloni di #Verdicchio e alla riscoperta di un antico vitigno, l’IncrocioBruni, cultivar vera e propria nata dall’incrocio tra #Verdicchio e #Sauvignon. Il loro obiettivo è dunque quello di coniugare la saggezza antica con le nuove conoscenze e tecniche agro-enologiche al fine di coltivare uve eccellenti e produrre vini che si distinguono per qualità, tipicità ed autenticità.  L'azienda oggi possiede circa 9 ettari di vigneto nel Comune di Staffolo, in provincia di Ancona, in una delle aree più vocate alla coltivazione di #Verdicchio dei Castelli di Jesi, prodotto nelle varianti DOC Classico, DOC Classico Superiore “Vivolo” e “Pojo”, DOCG Classico Riserva “Fiore”.

L’azienda Finocchi Viticoltori vi aspetta al Vinitaly per farvi conoscere e degustare i loro prodotti.

Verdicchio dei Castelli di Jesi D.O.C. Classico Superiore - Il Pojo (Magnum) - Finocchi Viticoltori

IL POJO FINOCCHI9Il cru dell'azienda Finocchi. Giallo paglierino con riflessi verdognoli, una densità ottica più accentuata. Il vino si mostra subito con note floreali (bianchi e gialli): fiori di acacia, di mandorla e di varie composite. Queste sensazioni sono unite da un piacevole aroma sapido e leggermente speziato, ciò che dona ancora complessità ed equilibrio. Un buon attacco morbido senza zuccheri, con una componente acidica che riempe la bocca, equilibrata da una certa grassezza. In via retronasale ritroviamo note speziate e floreali che persistono a lungo.

Vai al Prodotto


(iva inclusa)

Verdicchio dei Castelli di Jesi D.O.C. Classico Superiore - Vivolo - Finocchi Viticoltori

VIVOLO FINOCCHIDi colore giallo paglierino, gli aromi che si esprimono al bicchiere sono fiori bianchi, acacia e biancospino, fruttati come mela verde, e con qualche sensazione di spezia come liquirizia. Al palato è equilibrato e con una buona spina acida, aromi che ricordano quelli al naso, ed una chiusura con una gradevole sapidità persistente.

Vai al Prodotto

10,50 €
(iva inclusa)

Incrocio Bruni 54 - Finocchi Viticoltori

INCROCIO BRUNI 54 FINOCCHIGiallo paglierino con riflessi verdognoli. Si presentano delle grandi note di agrume, pompelmo, scorza di pompelmo, arancia; a cui fanno seguito delle sensazioni di fior d’arancio, ritorna in seconda battuta una nota salina tipica del Verdicchio che completa le sensazioni aromatiche.

Vai al Prodotto

10,00 €
(iva inclusa)

Leggi tutto...

Mezzo Secolo di DOC: il Verdicchio festeggia il passato guardando al Futuro!

  • Pubblicato in News

Il “giallo paglierino” più famoso d’Italia festeggia il 50esimo anniversario della DOC, Denominazione Origine Controllata, “Verdicchio dei Castelli di Jesi”: Lunedì 16 Aprile al Vinitaly , presso la  Sala Arento2 –PalaEXPO, l’IMT, Istituto Marchigiano Tutela Vini, celebrerà questo importante traguardo con una degustazione di dieci grandi etichette di Verdicchio dei Castelli di Jesi che hanno contribuito, negli anni, a rendere il vino autoctono delle Marche il vino bianco fermo più premiato dalle guide italiane. 

Leggi tutto...

#Abbinamenti: Polipo colorato e Qudì di Roberto Venturi

  • Pubblicato in News

Tornano gli abbinamenti di Guida-Vino.

La morbidezza del polpo seduto su una crema di topinambur e patate, la croccantezza delle chips di carote viola e della polvere di olive taggiasche, l’aroma dei fiori di rosmarino raccolti in una semplice giornata  primaverile si sposano alla perfezione con la struttura corposa ed elegante di Qudì: Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC dell’azienda vinicola Venturi.

Leggi tutto...

VILLAFAVORITA2018: NATURAL WINE TASTING dal 14 al 16 Aprile 2018 - Vicenza

  • Pubblicato in News

Sta per andare in scena la 15° edizione di “VillaFavorita” a Monticello di Fara di Sarego a Vicenza, la più importante manifestazione di vini naturali per numero di aziende partecipanti: saranno 3 giorni all’insegna di degustazioni guidate ed assaggi, un vero e proprio tour di profumi, sapori e racconti delle 156 aziende vitivinicole presenti, provenienti da tutt’Europa: Italia, Francia, Spagna, Portogallo e ancora Austria, Germania e Slovenia.  L’evento sarà aperto al pubblico, ad appassionati  di vino e professionisti del settore: permetterà di conoscere in prima persona i tanti produttori europei, riuniti in fiera, che hanno in comune un unico obiettivo: la salvaguardia ambientale, il rispetto  della vita degli esseri viventi, dei cicli naturali tramite la riduzione di agenti invasivi e tossici dalla vigna alla cantina, la condivisione di tecniche ed esperienze per produrre vino in maniera completamente naturale, nonché la  divulgazione della cultura del “terroir”.

Leggi tutto...

#Abbinamenti: il nero di seppia incontra i profumi del Verdicchio dei Castelli di Jesi

  • Pubblicato in News

Vi proponiamo un piatto colorato e gustoso: Spaghetti al nero di seppia dell'azienda Verrigni con pomodorini confit, spuma di ricotta e pepe rosa, granella di pistacchio di Bronte e manzacolle. I profumi della pasta Verrigni ed i sapori del condimento si abbinano perfettamente al vino bianco Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Superiore "Vigneto del Balluccio" dell'azienda vitivinicola Tenuta dell'Ugolino: vino da color giallo paglierino, con sentori di fiori bianchi e salvia, dal gusto intenso e sapido, fresco e con retrogusto leggermente amarognolo, tipico della zona marchigiana di produzione, ideale per accompagnare questa ricetta.

Leggi tutto...

Guida "Vignaioli e Vini d’Italia 2018": il Verdicchio Riserva "Tardivo ma non tardo" tra i miglior vini bianchi

  • Pubblicato in News

Torna in edicola la quinta edizione di “Vignaioli e vini d’Italia”, guida del Corriere della sera, curata da Luciano Ferrara,  che racconta “storie di un numero limitato e selezionato di persone dietro alle etichette: cento personaggi nuovi o di consolidata fama, con il comune denominatore dell’autenticità”: passione, territorialità  ed  eccellenze sono infatti racchiuse in un elenco, in cui la vita, la passione e le storie dei vignaioli s’intrecciano con i loro vini, prodotti autentici del territorio.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
WIKI

Info Vini delle Regioni Italiane

Cantine e Produttori

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.