Reimposta tutto
Cart

Umani Ronchi

UMANI RONCHI LOGO

Umani Ronchi è uno dei marchi simbolo dell'eccellenza vinicola delle Marche, nonché uno dei produttori più riconosciuti in Italia, presente in oltre 60 paesi e con una produzione annua di 3 milioni di bottiglie. 

Fondata da Gino Umani Ronchi alla fine degli anni Cinquanta del secolo scorso a Cupramontana (AN), nel cuore della zona classica del Verdicchio dei Castelli di Jesi, l'azienda gestita dalla famiglia Bernetti oggi possiede oltre 200 ettari di vigneti nelle zone più vocate delle Marche e dell'Abruzzo
Tre sono i territori DOC dove si estendono i vigneti di proprietà, coltivati secondo metodi biologici: Castelli di Jesi, Conero e Abruzzo. A questi terroir corrispondono le tre principali eccellenze enoiche prodotte dalla cantina, rispettivamente Verdicchio dei Castelli di Jesi, Rosso Conero e Montepulciano d'Abruzzo.

Per quanto riguarda il Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC, le uve vengono coltivate nei vigneti situati a Montecarotto, Serra de' Conti, Maiolati Spontini, Cupramontana e San Paolo di Jesi, tutti comuni che rientrano nella zona classica di produzione. E' da questa area che provengono tutti i grandi bianchi prodotti da Umani Ronchi. Tra questi spiccano per valore il Verdicchio dei Castelli di Jesi Riserva "Plenio" e il Classico Superiore "Vecchie Vigne", un cru premiato più volte con i "Tre bicchieri" del Gambero Rosso e miglior vino bianco d'Italia nel 2012 con l'annata 2009.

Nel territorio del Conero, invece, Umani Ronchi ha destinato gran parte dei vigneti di Osimo e Ancona al Montepulciano, utilizzato per la produzione del vino re di questa zona: il Rosso Conero DOC. Marchi di fabbrica della cantina sono le due versioni Conero Riserva DOCG "Cùmaro" e soprattutto "Campo San Giorgio", capofila dei rossi Umani Ronchi. Tra questi ultimi ottima anche l'etichetta "Pelago", un prestigioso Marche IGT ottenuto dall'assemblaggio di Montepulciano e Cabernet Sauvignon.

In Abruzzo, infine, nei vigneti della tenuta Montipagano (nei pressi di Roseto degli Abruzzi) Umani Ronchi coltiva principalmente il vitigno più famoso della regione, il Montepulciano. Accanto al Montepulciano d'Abruzzo DOC, proposto con le etichette "Jorio" e il biologico "Montipagano", troviamo anche il Pecorino Terre di Chieti "Vellodoro", frutto di un progetto legato a questo vitigno autoctono iniziato nel 2005 e che coinvolge tutti gli autoctoni dell'area adriatica. 



Azienda Vinicola Umani Ronchi Spa
S.S. 16 Km 300+400, n.74
60027 - Osimo (AN)




Ultime notizie sulla cantina Umani Ronchi

  • Il Miglior Vino Bianco Italiano del 2012 è il Verdicchio Vecchie Vigne Umani Ronchi

    Il Verdicchio dei Castelli di Jesi non smette di stupire e si conferma sempre più come una delle più grandi DOC di vini bianchi italiani e non solo : neanche qualche mese fa vi avevamo parlato del premio vinto dal Verdicchio Riserva Vigna Novali Moncaro come miglior vino bianco del mondo al Concorso Mondiale di Bruxelles 2011 ,  sulla scia di un altro Verdicchio che aveva conquistato il White Wine Trophy nel 1999 , ovvero il Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Riserva Balciana . Infatti ad Ottobre , tempo di guide , ecco un altro grande exploit : il Verdicchio dei Castelli di Jesi Superiore Vecchie Vigne 2009 di Umani Ronchi viene nominato dalla Guida ai Vini d'Italia 2012 del Gambero Rosso come vino bianco dell'anno , ovvero il miglior vino bianco italiano del 2012.

    guida ai vini d'italia gambero rosso 2012

    La storia del Vecchie Vigne merita di essere raccontata , perché non è difficile ravvisare un parallelo con la storia della DOC Verdicchio di Jesi : il nome completo sarebbe Verdicchio dei Castelli di Jesi Superiore "Casal di Serra Vecchie Vigne" perché fino al 2001 la parte alta del vigneto contrada Le Busche di Montecarotto , costituita appunto dalle vecchie vigne risalenti agli anni '70 , contribuiva con il suo uvaggio all'etichetta Casal di Serra insieme alla parte più bassa del vigneto stesso , costituita invece da vigne reimpiantate ad inizio anni '90 .

    Come non ravvisare quindi nella lungimiranza dell'azienda Umani Ronchi , nel decidere di risparmiare dal reimpianto la parte alta del vigneto , inevitabilmente condannata ad una produzione quantitativamente inferiore , quel dualismo fra quantità e qualità che ha contraddistinto negli anni '70 / '80 e in parte degli anni 90 la storia del Verdicchio di Jesi , per troppi anni ricordato come "quel vino con la bottiglia ad anfora" negli scaffali della grande distribuzione?

    Dualismo che solo dalla metà degli anni '90 è stato risolto in favore della qualità senza compromessi , seguito a breve distanza dai riconoscimenti nazionali e internazionali di cui abbiamo parlato : l'inaspettato exploit del Balciana , la recente conferma del Novali , ribadita a distanza di qualche mese dal Vecchie Vigne. Terminiamo il parallelismo con una nota di colore : premi e riconoscimenti internazionali non sono l'unico tratto comune dei tre vini citati da questo articolo. Proprio a pochi passi dalla contrada Le Busche si trovano le cantine dell'azienda Sartarelli e della Moncaro Terre Cortesi. Un fazzoletto di terra sulla sponda sinistra dell'Esino destinata a fare la storia dell'enologia italiana.

    in Vendita online Vino Verdicchio Castelli Jesi
    Tags: umani ronchi

Info Vini delle Regioni Italiane

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.